• Monza
  • Ischia
  • Firenze '40
  • Capri
  • Firenze '80
  • Meda
  • Torino
  • Firenze '60
  • Milano
  • Roma
  • Amalfi
  • Giglio
  • Pisa
  • Murano
  • Ivrea
  • Monza
  • Ischia
  • Firenze '40
  • Capri
  • Firenze '80
  • Meda
  • Torino
  • Firenze '60
  • Milano
  • Roma
  • Amalfi
  • Giglio
  • Pisa
  • Murano
  • Ivrea
Condividi
   
Selfie ergo sum (120x110)
€ 3000.00
Spedizione e IVA inclusi nel prezzo
info spese

Selfie ergo sum (120x110) Mr SaveTheWall

2013
Penso non ci sia nulla di più contemporaneo del selfie. Nel 2013 infatti è stata definita la “parola dell’anno”.
“Selfie ergo sum” è inequivocabile come concetto, e oggi, questo aforisma è universalmente riferito a me, come “Cogito ergo sum” lo era per Cartesio.
Del resto non c’è nulla da aggiungere: oggi chi vuole far sapere della propria esistenza lo fa attraverso il seflie (una sorta di continua autoaffermazione di se stessi).
 
Spray su cartone
Esemplare unico
 
 

 

 

Mr SaveTheWall
Mr SaveTheWall

Mr. Savethewall

Mr. Savethewall è un artista comasco che agisce secondo il metodo della deriva e del détournement situazionista per proporre opere che interpretano temi e costumi della società contemporanea in chiave ludica o polemica, ironica o dissacrante.
Una “decostruzione e ricostruzione dei codici linguistici” che Mr. Savethewall opera attraverso le modalità e le tecniche di intervento della Street Art, in primis l’utilizzo dello stencil su supporti di derivazione urbana e di largo consumo come cartone, carta da pacchi, legno, metallo, materiale di riciclo. La sua è un’arte di disturbo che suggerisce idee e messaggi provocatori, a volte irriverenti, nei confronti di tematiche sociali e politiche di scottante attualità.

Per denunciare il degrado della città e dei suoi muri, ha attuato un’opera “disordinazione urbana” aggirandosi fra le strade di Como e attaccando manifesti con la sagoma di una bomboletta spray e la scritta: “Caro imbrattamuri, se fosse arte la compreremmo, e invece dovremo pagare per cancellarla”.
Come recita infatti il suo pseudonimo, Mr. Savethewall non dipinge sui muri ma li rispetta e li “salva” fissando le sue opere temporaneamente con quattro pezzi di nastro adesivo giallo agli angoli. I suoi primi lavori, attaccati ai muri cittadini di Como, sono stati staccati dai passanti per essere incorniciati: ciò ha destato l’interesse e la curiosità del sistema dell’arte e Mr. Savethewall ha fatto il suo ingresso nelle gallerie d’arte e negli spazi pubblici.

Tra le più recenti esposizioni si segnalano: nel 2013 la personale “King Com” a Como; nel 2014 la doppia personale a Parma, intitolata “It’s an icon” a Tpalazzo e Le Malve, evento collaterale di CibusLand, e la partecipazione al 27° International GrandPrix Advertising Strategies al Teatro Nazionale di Milano dove Mr. Savethewall ha presentato un’imponente installazione ottenuta con oltre 200 scatoloni assemblati.
Per l’edizione 2014 de “La grande invasione”, il Festival della lettura di Ivrea, l’artista ha rivisitato il logo e inaugurato, una mostra diffusa in diversi punti della città. Inoltre, sempre nel 2014, ha partecipato a Cartasia, Festival internazionale della carta e Biennale d’arte contemporanea che si è svolto a Lucca.
Tra le collaborazioni con le aziende, quella con Riva1920 che ha messo in produzione il prototipo di una seduta in legno massiccio su design di Mr. Savethewall: una bomboletta spray che si trasforma in sgabello. Per Caminetto, invece, ha ideato “Evolution”, una pipa capovolta prodotta in legno Kauri dall’artigiano Tommaso Ascorti, terza generazione di “pipe maker” dell’azienda.

 

PRODOTTI